Skip to content

Nuovi Tagli per il CINEMA ISLANDESE

13 ottobre 2013

Il 2014 si preannuncia un anno nero per il Cinema Islandese; infatti dopo gli aumenti del 62% dei finanziamenti statali all’industria cinematografica il Parlamento ha deciso di ridurli del 39% per l’anno nuovo.

Immagine

Tutto questo si tradurrà in una perdita di 200 posti di lavoro, 3,7 milioni di euro di tasse in meno che entreranno nelle casse dello Stato e 3,1 milioni di euro in finanziamenti stranieri andranno persi.

Tutto questo lascia perplessi i lavoratori del cinema Islandese, che dal 2008 hanno potuto vantare una crescita dell’industria cinematografica del 248%.

L’Association of Icelandic Film Producers, l’Icelandic Film Makers Association e la Directors Guild of Iceland insorgono invitando il Parlamento Islandese a “rovesciare la proposta e mostrare di credere nella moderna proprietà intellettuale dell’industria” e affermano in un comunicato ““Non comprendiamo come le basi per un’industria moderna in crescita possano essere spazzate via così all’improvviso, con una perdita di posti di lavoro, e come si possano rifiutare investimenti stranieri ingenti”.

No comments yet

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: